28 e 29 novembre a Vicenza: Fogazzaro al Cinema: Le sceneggiature per i film di Mario Soldati

fogazzaro_soldati_2019

Nel corso della storia del cinema le versioni di opere
letterarie sono diventate tanto una forma di sfruttamento del
successo di un romanzo che una testimonianza della vitalità
dei suoi personaggi, ma anche una sorta di collocazione nel
canone letterario nazionale.
Tra la fine dell’’800 e l’inizio del ’900 i romanzi di
Antonio Fogazzaro erano stati accolti da un crescente
interesse da parte dei lettori, in Italia e in Europa, anche grazie
alle numerose traduzioni, finché nel 1916 si arrivò al primo
adattamento per lo schermo di Malombra, il film diretto da
Carmine Gallone e interpretato dalla “diva” Lyda Borelli. Ma
fu negli anni Quaranta che un nucleo di romanzi fogazzariani
venne adattato per lo schermo: nel 1941 Piccolo mondo
antico, nel 1942 ancora Malombra e nel 1947 Daniele Cortis.
Il regista Mario Soldati diresse i tre film sulla base delle
sceneggiature scritte in collaborazione con il francesista Mario
Bonfantini, il critico letterario Emilio Cecchi e i giovani
Renato Castellani e Luigi Comencini, futuri affermati registi cinematografici.

La recente edizione delle tre sceneggiature, a cura di
Alberto Buscaglia e Tiziana Piras (New Press Edizioni, 2014-
2018), permette di ricostruire filologicamente le storie
interessanti e variate di queste “scritture di servizio”, che
saranno proposte dall’Accademia Olimpica in due tornate,
affidate ai curatori dei volumi e agli accademici Adriana
Chemello, Luciano Morbiato e Antonio Costa. Al termine
seguirà la proiezione dei film Daniele Cortis e Malombra.